Un importante articolo del Prof.Gabriele Pastrello

Pubblico un importante articolo del Prof.Gabriele Pastrello sull'ipotesi di Grexit e sulla posizione di Setfano Fassina favorevole a questa ipotesi per coloro che non riuscissero a leggerlo su fb. Si tratta di un importante articolo, utile anche per comprendere cosa significherebbe un'uscita dall'euro o quale sia il progetto geopolitico della destra tedesca.

L'articolo in formato pdf

Una scenetta

Visto che in ripetute discussioni molti sostenitori non capiscono perché riteniamo autoritaria questa riforma e/o sostengono che siamo contrari perché non vogliamo essere valutati e visto che le mie argomentazioni risultano incomprensibile al Ministro Giannini, ho deciso di scrivere una scenetta come si fa con i bambini.
Italia 2020
Presidenza di un liceo, protagonisti il dirigente scolastico ed io, docente.
Dirigente:

Un caso di manipolazione mediatica e di “egemonia” culturale: il contributo volontario delle scuole

Il fatto:

Per molti anni le scuole superiori hanno usufruito della possibilità di impinguare le scarne casse scolastiche con il cosiddetto contributo volontario chiesto alle famiglie, deliberato dal Consiglio d'Istituto, nel quale ci sono i rappresentanti di genitori e studenti.

Un problema

Sono andato ad ascoltare Roberto Speranza, capogruppo alla Camera dimissionario e leader nazionale di un' ambiziosa area del PD. L'incontro era organizzato da due dirigenti del PD messinese, cari amici personali, e tra i migliori giovani politici della nostra città, tra l'altro hanno fatto due ottimi interventi decisamente di livello superiore a quello del loro leader nazionale.

Perchè Bersani non esce dal PD, non vota contro, e sbaglia: un'ipotesi

Premessa: se c'è una cosa di cui sono consapevole è di essere un borghese, malgrado un breve, ma intenso percorso giovanile nel PCI, ovvero nella FGCI negli anni '70, che resta una dei più belli e formativi periodi della mia vita, la mia formazione è inevitabilmente borghese, colpa anche di una mia insegnante di filosofia del liceo, peraltro moglie di un mio professore di filosofia all'università, ambedue irrimediabilmente liberali, a loro devo molte importanti letture e gli anticorpi ad ogni tentazione anti

Ancora sulla riforma della scuola e non solo: il tema degli incentivi

Ritorno nel dibattito sul DDL di riforma della scuola del governo, do per scontato che si sia letto il post , per sottolineare un punto della “filosofia” che sottintende alla riforma che mi pare assai carente per capacità di analisi della realtà.

Un articolo di Picketty

Pubblico una scansione dell'articolo di Picketty comparso sulla Repubblica del 30 marzo 2015

 

"Perchè le classi popolari voltano sempre più le spalle ai partiti di Governo?

La scuola come Panopticon

Il dibattito sul DDL di riforma della scuola proposto dal governo Renzi è un esemplare modello di quella che è la società che si tenta di costruire.

Il Manifesto di Chelsea

Dentro ognuno di noi che leggiamo, che abbiamo studiato, che svolgiamo un lavoro intellettuale, che abbiamo letto la Repubblica di Platone si nasconde “un meritocrate”. Inseguiamo il sogno di una società in cui i “migliori” governino, in cui i “mediocri” o i “pessimi” non possano assumere ruoli di rilievo da cui fare danno. Una società in cui sia dato a ciascuno secondo i suoi meriti, in cui la nascita, la raccomandazione, la rendita e, persino, la fortuna, non costituiscano percorsi di vita “truccati”.

I MERITOCRATI

L'irrompere di Matteo Renzi nel quadro politico italiano ha suscitato molte riflessioni, anatemi e speranze. Un aspetto, che mi sembra trascurato dai più, è che, a supporto della sua ascesa ed intorno a lui, si sono collegate delle persone che più di ogni altra figura appartengono alla sua “narrazione” politica: i meritocrati.

Pagine

Abbonamento a Rosario Paone RSS